Nei conflitti con i figli, cura la relazione | Umberto Maggesi Consulente
17254
post-template-default,single,single-post,postid-17254,single-format-standard,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Nei conflitti con i figli, cura la relazione

conflitti con i figli

Nei conflitti con i figli, cura la relazione

I conflitti con i figli possono nascere da molti aspetti della vita e in situazioni piuttosto diversificate. Oggi voglio prendere a esempio un episodio capitato in una sessione con un cliente.

Aiuto, mia figlia si è fatta i capelli viola!

Antonello ha esordito così all’ultimo appuntamento. Ha una ragazzina di tredici anni che adora. Hanno un buon rapporto e quando lei gli ha chiesto il permesso di tingersi i capelli (con colori naturali e semi-permanenti), lui non ha avuto cuore di dirle di no, anche se non molto convinto.

“Poi l’ho vista… terribile, non mi piace neanche un po’”

conflitti con i figliAntonello ha gusti più tradizionali in fatto di look e vedere Eleonora in giro per casa con quella chioma viola lo disturba parecchio, tuttavia non osa dirle nulla, men che meno che non le piace. Si è infilato in un circolo vizioso che lo lascia insoddisfatto e lo costringe a mentire.

Fingo, le dico che sta bene, stringo i denti e cerco di far finta di nulla

Nei conflitti con i figli molti utilizzano la strategia di Antonello: fingere e ignorare il conflitto, mentre utilizza energie preziose per digerire questa cosa… viola.

A volte, quando abbiamo un conflitto con i figli (…o qualsiasi altra persona a cui teniamo), si evita di prendere posizione cercando di digerire quello che non va per salvaguardare la relazione.

Questo modo di ragionare porta dietro una credenza non proprio utile

conflitto con i figli = compromettere la relazione

Quindi, il fatto di avere posizioni diverse, significa che la nostra relazione sarà compromessa.

I conflitti con i figli NON significano meno amore

Una domanda (provocatoria) che faccio lavorando con i genitori è:

“Cosa dovrebbero fare i tuoi figli affinché tu li ami di più?”

Ovviamente spiazzo il mio interlocutore che, dopo qualche istante in cui si chiede se il suo coach sia diventato matto, mi risponde “assolutamente nulla”

Perché l’amore è svincolato dalle azioni. Soprattutto l’amore di un genitore, che è amore a prescindere.

Salvaguardato l’aspetto relazionale, il conflitto con i figli può diventare una preziosa occasione

Consapevolizzando quanto sopra, si esce dalla scelta obbligata: disapprovo vs fingo che mi piaccia.

Quindi come comportarsi?

In questo caso il conflitto è sulla percezione di bello. Antonello non ama i capelli viola. Eleonora invece sì.

Ogni volta che Antonello finge di amare quel look si sente bugiardo (e sono convinto che sua figlia riesce a cogliere una certa incoerenza fra ciò che dice e ciò che mostra). Il rischio, a lungo andare, è che il non detto fra i due, diventi qualcosa di talmente ingombrante da mettere a rischio davvero la relazione.

La preziosa occasione, in una dinamica come questa, è la possibilità di chiarire, nel rispetto di entrambe le posizioni, che il colore dei capelli (un piercing, tatuaggio, estensore…) non mina la relazione (che sia amore genitoriale, di un partner, l’amicizia o la relazione in un ambiente di lavoro).

Con la nuova consapevolezza acquisita, Antonello ha deciso di parlare con Eleonora sinceramente, separando esplicitamente l’aspetto relazionale.

“Tesoro, per me è importante essere sincero con te, quindi voglio dirti che i capelli viola non collimano perfettamente con la mia idea di look. Hai tutto il diritto di tenerli se ti piacciono, sono i tuoi capelli ed è giusto che li acconci come meglio ti fanno stare. Se tu sei felice e ti senti a tuo agio con il viola, a me va benissimo!”

Alla sessione successiva Antonello mi ha detto che la figlia si è fatta una grande risata: “Certo che li tengo! Tanto lo avevo capito che non ti piacciono! Però grazie di avermelo detto!”

Tutta la carica negativa della situazione che perdurava da giorni, si è sciolta in un istante.

In un conflitto, ovunque esso si manifesti, è importante separare la relazione dagli interessi per mantenere un rapporto di stima (amore, amicizia…). Uno degli aspetti fondamentali che insegno nei corsi di negoziazione. Si può avere opinioni diverse su molti argomenti, ma volersi ugualmente bene e rispettare le scelte dell’altro. Questo è un modo per nutrire e rinforzare una relazione fondata sul rispetto.

La Consulenza Personalizzata può aiutarti a superare incomprensioni e dinamiche disfunzionali con le persone importanti della tua Vita. Per informazioni scrivimi QUI.

 

Iscriviti alla community UmbertoMCoach, fatta di persone stanno costruendo un Mondo migliore dove ognuno può manifestare e incrementare liberamente i suoi talenti, vivendo una Vita più felice e consapevole.



Strumenti per la tua CONSAPEVOLEZZA

Entra nella community, coltiva e potenzia i tuoi talenti

Riceverai Immediatamente

lo strumento di valutazione delle aree più importanti della tua VITA





* Facendo clic su “Desidero iscrivermi”, accetti la nostra politica di privacy. Se cambi idea, puoi annullare l'iscrizione facendo clic sul link che trovi nella parte inferiore della newsletter.

Nei conflitti con i figli, cura la relazione

by Umberto Maggesi Tempo di lettura: 3 min