La dittatura della felicità | Umberto Maggesi Consulente
17846
post-template-default,single,single-post,postid-17846,single-format-standard,bridge-core-2.0.9,cookies-not-set,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-19.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive
 

La dittatura della felicità

felicità pensiero positivo

La dittatura della felicità

Felicità sincera o cultura della positività a ogni costo?

Condivido quello che comunemente viene definito “pensiero positivo”. Tuttavia ci sono scuole di pensiero che hanno fatto della felicità una sorta di ossessione. Con “felicità ossessiva” intendo la credenza che, in ogni situazione, si debba relativizzare, ignorare, superare… le emozioni, così dette, negative.

Intendiamoci, non trovo utile navigare nel pantano di stati d’animo come ansia, paura, tristezza, depressione, malinconia. Ma questo non vuol certo dire infilarsi un sorriso o avere un atteggiamento da “vincente” per ridurre i problemi della vita a bruscolini!

Purtroppo l’equazione:  vincente = felice = positivo a ogni costo; sta generando più problemi di quanti non pretenda di risolvere.

Condivido il mio punto di vista in questo video.

Intendiamoci, la felicità piace anche a me!

Preferisco essere felice, lieto, fiducioso che triste, malinconico o peggio. Tuttavia non mi sento sminuito se emozioni di questo tipo nascono dentro di me.

Sì anche i mental coach e i counselor provano queste emozioni. Se qualcuno ti ha detto che non è vero e ha la ricetta per non soffrire mai, ti ha mentito sapendo di mentire.

Tutte le emozioni hanno la loro funzione, sono segnali da prendere in considerazione. In sostanza hanno qualcosa da dirti e, piuttosto che perderti nel pantano dei disagio o ignorarle bellamente, ragiona sulle cause.

Sei sempre tu il padrone della tua mente, i pensieri sono ospiti, ne ho parlato più specificatamente in questo articolo.

La felicità non è una dotazione di serie.

Quando nasciamo non ci viene data la felicità come fosse un attrezzo da tirare fuori alla bisogna. La vita ci porta momenti e situazioni che viviamo con disagio e sofferenza. Significa che sei vivo!

felicità pensiero positivoPurtroppo, nella società moderna, questo è visto come una mancanza, una colpa del soggetto che non sa essere felice… lieto… positivo! Una felicità mostrata, che ha poco a che fare con ciò che abbiamo dentro.

Quando sai gestire le tue emozioni, diventi più consapevole e indipendente nelle tue scelte e nei tuoi valori.

Questo è il momento di stare emotivamente vicini e aiutarci, ognuno secondo le proprie competenze.

Se hai bisogno di un supporto, metto la mia professionalità a tua disposizione in sessioni on line a 20,00€. Per aiutarti a trovare tecniche, strategie e risorse interiori per superare al meglio questa situazione di isolamento sociale.

Per maggiori informazioni contattami ora.

 

La consapevolezza ti renderà libero!

La possibilità di MANIPOLARTI è inversamente proporzionale alla tua CONSAPEVOLEZZA!

 

Iscriviti alla community UmbertoMCoach, fatta di persone stanno costruendo un Mondo migliore dove ognuno può manifestare e incrementare liberamente i suoi talenti, vivendo una Vita più felice e consapevole.



Risorse per te

Entra nella community, coltiva e potenzia i tuoi talenti

Riceverai Immediatamente

lo strumento di valutazione delle aree più importanti della tua VITA





* Facendo clic su “Desidero iscrivermi”, accetti la nostra politica di privacy. Se cambi idea, puoi annullare l'iscrizione facendo clic sul link che trovi nella parte inferiore della newsletter.

La dittatura della felicità

by Umberto Maggesi Tempo di lettura: 2 min